CENTRO MEDICO AURORA

  • radiografie
  • ecografie
  • raggi
  • visite oculistiche
  • psicologia

Ginecologia ed Ostetricia

Dr.ssa Accogli Katia
Dr.ssa Brandi Sabina
Dr.ssa Curzi Claudia Maria
Prof. Indraccolo Salvatore Renato

ISTEROSONOGRAFIA

 

SEZIONE OSTETRICA:

  • Gestione della gravidanza fisiologica
  • Visite ostetriche con ecografia office
  • Ecografie ostetriche di screening I-II-III trimestre di gravidanza con ausilio dell'ecografia tridimensionale
  • Ecografie di I livello con ausilio dell'ecografia tridimensionale

 

SEZIONE GINECOLOGICA:

 

- Visite ginecologiche con ecografia office

- Prevenzione, diagnosi e terapia malattie ginecologiche e sessualmente trasmesse, attraverso i seguenti esami strumentali:

  • Prelievo citologico e pap test in fase liquida
  • Ricerca HPV-DNA su citologie e tessuti
  • Biopsie ed esame istologico
  • Tamponi vaginali con tempi di risposta entro 3 giorni lavorativi
  • Ecografia Sovrapubica
  • Ecografia Transvaginale
  • Ecocolordoppler vasi pelvici
  • Isterosonografia
  • Trattamento Laser delle patologie dell'apparato genitale

 

SEZIONE INFERTILITA':

 

  • Accoglienza della coppia con colloquio preliminare e visita specialistica ginecologica finalizzata alla PMA (Procreazione Medico Assistita)
  • Ecografia transvaginale
  • Monitoraggio follicolare per rapporti mirati
  • Isterosonografia (vedi paragrafo in fondo)
  • Idrotubazione

 

 

 

NOVITA': TEST PRENATALE NON INVASIVO

Tranquility

test prenatale

Presso il nostro centro è possibile effettuare il TEST PRENATALE NON INVASIVO "TRANQUILITY"; si tratta di un'analisi altamente accurata del DNA fetale libero circolante nel sangue materno, eseguita attraverso un semplice prelievo di sangue, meno invasiva e senza rischi per il feto rispetto alla villocentesi e all'amniocentesi. E' indicata per ogni donna incinta e può essere eseguita a partire dalla decima settimana di gestazione.

(per maggiori dettagli vedi all'interno della sezione "Professionisti" alla voce "Novità")

LE CELLULE STAMINALI DEL CORDONE OMBELICALE

CryoSave

cryosave
cryosave

Presso il nostro centro è possibile ricevere tutte le informazioni ed aderire al progetto di raccolta delle cellule staminali del cordone ombelicale.

 

COSA SONO LE CELLULE STAMINALI?

Le cellule staminali sono cellule ancora indifferenziate, che possono "trasformarsi" in cellule di vari organi o tessuti. La scienza medica le sta utilizzando in modo sempre più massiccio per curare patologie e ricostruire tessuti.

Esistono due tipi di cellule staminali:

• le cellule staminali embrionali che durante la gravidanza genereranno tutti gli organi ed i tessuti del nostro corpo e sono perciò totipotenti;

• le cellule staminali adulte, da cui prenderanno luogo le cellule specializzate dei tessuti nei quali si trovano (che sono limitate a diventare solo i tessuti degli organi in cui sono generate).Le cellule staminali oggi più conosciute sono quelle del midollo osseo e del sangue. Queste cellule sono dette (monopotenti) unipotenti.

Il sangue del cordone ombelicale è estremamente ricco di cellule staminali adulte che, a differenza delle cellule del midollo osseo o del sangue adulto, sono molto più primitive e discendendo direttamente dalle cellule staminali embrionali, mantengono la peculiare capacità di potersi differenziare in molti tipi di linee cellulari (plasticità), vengono per questo definite multipotenti.

Alla nascita le cellule staminali possono essere raccolte attraverso una procedura totalmente indolore e sicura sia per il neonato che per la madre e presentano un enorme vantaggio: sono cellule del bimbo e non generano quindi crisi di rigetto in caso di utilizzo per un eventuale intervento terapeutico che ne preveda l'utilizzo.

 

PERCHÈ CONSERVARE LE CELLULE STAMINALI DEL CORDONE OMBELICALE?

Alla luce degli attuali sviluppi scientifici e medici la conservazione delle cellule staminali del cordone ombelicale del vostro bambino è molto simile ad una sorta di “assicurazione biologica”. Tali cellule potrebbero infatti essere utili non solo al bambino a cui sarebbe garantita per l’intera esistenza la disponibilità di cellule perfettamente compatibili, ma anche ad altri membri della famiglia, risultando esse compatibili con quelle di fratelli e sorelle in un caso su quattro. Va inoltre considerato che il continuo evolversi della ricerca medica rende sempre più preziosi i campioni di cellule staminali.

Già oggi è infatti possibile utilizzare le cellule staminali per curare un gran numero di malattie e la quantità di studi clinici in corso, oltre 2000 in corso a ottobre 2008, mostra l’interesse per questa nuova branca della medicina, la medicina personalizzata. Per informazioni sugli studi clinici vi invitiamo a visitare il sito del governo americano: www.clinicaltrials.gov e fare una ricerca per: “stemcells”, il sito è solo in inglese.

 

SI POSSONO GIÀ USARE LE CELLULE STAMINALI PER DETERMINATE TERAPIE?

Le cellule staminali si utilizzano già su oltre un centinaio di malattie sia come trattamento già approvato, che per studi clinici per nuove terapie o per studi sperimentali.

Le cellule staminali del cordone ombelicale sono state già usate in bambini e adulti per curare il diabete di tipo 1, varie forme di anemie, leucemie e linfomi, i morbo di Hodgkin, retinoblastomi e neuroblastomi, talassemia major, spasmi tumori e ischemie cerebrali, sindromi di SanfilippoHurlerWolman e Wiscott Aldrich e la neutropenia congenita grave.

Sono in corso inoltre studi sull’utilizzo di queste cellule per curare il morbo di Parkinson e l’Alzheimer. Interessanti inoltre, le applicazioni cliniche già in uso in bio-ingegneria, come nel caso del trapianto di trachea o di valvole cardiache biologiche o di vasi sanguigni. È interessante notare come queste malattie siano di origine degenerativa, cioè che dovrebbero presentarsi in età avanzata. E’ interessante ed affascinante l’ipotesi di poter preservare le proprie cellule per un eventuale futuro utilizzo tra 40, 50 o 60 anni.

 

 

Per maggiori informazioni sulla conservazione autologo-familiare delle cellule staminali, visitare il sito www.cryo-save.com

L'ISTEROSONOGRAFIA

Dr.ssa CURZI CLAUDIA MARIA

L'isterosonografia è una tecnica che consiste, contestualmente ad un'ecografia transvaginale, nell'iniettare all'interno della cavità uterina attraverso un sottile catetere sterile, una soluzione fluida al fine di valutare sia i caratteri della cavità uterina stessa (eventuali polipi endometriali, miomi sottomucosi, malformazioni uterine) che la pervietà tubarica mediante la visualizzazione del passaggio del liquido attraverso le tube.
Essa trova quindi indicazione nella valutazione sia del fattore tubarico di infertilità che del fattore uterino.
L'impiego di tale metodica riveste un ruolo sempre maggiore nella valutazione della coppia infertile.
L'esame sonoisterografico si esegue in pochi minuti e può essere agevolmente eseguito in sede ambulatoriale senza necessità di anestesia. Attualmente il suo grado di specificità ed accuratezza è ritenuto comparabile a quello di metodiche più complesse ed invasive quali l'isterosalpingografia (nei confronti della quale ha inoltre il vantaggio di essere eseguita senza ricorso a radiazioni) o l'isteroscopia, anche se talora una maggiore accuratezza diagnostica può richiederne l'associazione

CENTRO MEDICO AURORA | 408, Via Roma - Collevario - 62100 Macerata (MC) - Italia | P.I. 01568590432 | Tel. +39 0733 32155 | aurora@centromedicomacerata.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy